Prima pagina

Come scegliere un aspirapolvere

In commercio, è possibile trovare moltissime tipologie di aspirapolvere, con o senza sacco, verticale o a traino, robot aspirapolvere e i moderni robot lavapavimenti. Ma indipendentemente da tutto questo, prima di acquistare un aspirapolvere qualsiasi, è necessario prendere in considerazione alcuni aspetti legati al suo funzionamento. Innanzitutto, voglio ricordare che l’aspirapolvere perfetto non esiste. Tuttalpiù esiste l’aspirapolvere più adatto alle tue esigenze. Proprio per questo motivo, per scegliere il modello migliore, è necessario prendere in considerazione i seguenti punti chiave:

  • aspirapolvereIl peso. Si tratta di un aspetto assolutamente primario. Se devi pulire case ad ampio raggio, avere un aspirapolvere leggero e maneggevole è fondamentale, a meno che non si affidi la pulizia della casa ad un moderno robot aspirapolvere, che fa tutto da solo.
  • Il consumo energetico. Chi acquista una scopa elettrica o qualsiasi altra tipologia di aspirapolvere, lo fa perché dovrà utilizzarla tutti i giorni, o quasi. CI sono diversi modelli in commercio, che consumano davvero molto. Molti marchi, si vantano della potenza dei propri elettrodomestici, senza ricordare che allo stesso tempo, consumano un botto in termini di corrente elettrica. L’efficacia di un aspirapolvere però, non la si percepisce dalla potenza del suo motore, bensì dalla sua efficienza in termini di aspirazione, che non è direttamente connessa alla potenza.
  • Salvaguardia dell’ambiente. Questo è un altro aspetto di fondamentale importanza. Molti produttori, chiamano il loro aspirapolvere Green o Eco, in quanto consumano tra i 1200 ed i 1400 watt. Secondo i nostri test, alcuni di questi modelli, offrono prestazioni del tutto simili, se non superiori in alcuni casi, di aspirapolvere molto più potenti, da 2000 o 2200 watt.
  • Gli accessori. Un aspirapolvere, ad esempio, può diventare un robot lavapavimenti con i giusti accessori. Questo aumenta la versatilità del prodotto e diminuisce la fatica di svolgere le pulizie di casa. Altri accessori fondamentali, possono essere le prolunghe per arrivare nei punti più alti, i bocchettoni per arrivare negli angoli più stretti, le spazzole per pulire moquette, parquet e linoleum, e tanti altri ancora. Più sono gli accessori e più si apre il ventaglio delle possibilità.

I modelli disponibili in commercio sono così tanti e vari, che molti trovano numerose difficoltà nel scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Tra scopa elettrica e robot aspirapolvere, ad esempio, c’è una gran bella differenza e non solo in termini di prezzo. La scopa elettrica è il classico elettrodomestico da utilizzare tutti i giorni, ma anche il robot, solo che fa tutto da solo! Attenzione però, i robot presenti in commercio non sono tutti validi. Per acquistare un apparecchio davvero efficace, è necessario spendere una bella cifra. I robot economici sono inutili o quasi. Se ne vanno in giro seguendo percorsi casuali, alcune aree vengono lasciate totalmente inalterate, mentre sbattono senza alcuna protezione, un po’ dappertutto. Per un vero robot aspirapolvere, è necessario spendere bei soldi, poiché deve essere dotato di sensori di movimento, di urto, protezioni, mappatura della casa e chi più ne ha più ne metta. La scelta del miglior aspirapolvere dipende dalle proprie esigenze e le tue quali sono?