Aspirapolvere Folletto

La storia del Folletto

La storia dell’azienda Vorwerk parte dal lontano 1883 in Germania e più precisamente a Wuppertal. Adolf e Carl Vorwerk sono i due fondatori dell’azienda. Nonostante la grande popolarità dell’azienda, anche a livello mondiale, la sua filosofia a conduzione familiare, non è mai cambiata. I primi prodotti dell’azienda, furono dei tappeti, e solo negli anni successivi, il marchio cercò di allargare il suo catalogo, realizzando grammofoni, motori a trasmissione e telai meccanici. Tuttavia, come tutti noi ben sappiamo, il prodotto più rappresentativo dell’azienda, è l’aspirapolvere Folletto. Ma come è nato e a cosa è dovuto questo successo? Tutto parte dai primi anni ’30, subito dopo la crisi mondiale, quando ormai, era sul viale del tramonto, il superato settore dei grammofoni. L’intuizione geniale, venne a Engelbert Gorissen, che lavorava nell’azienda, e pensò di introdurre una manovella nel motore dei grammofoni, per farne il cuore pulsante di una piccola scopa elettrica, versatile e maneggevole. Quando la sua segretaria la vide in azione, esclamò: sembra un piccolo folletto! Questo è stato l’inizio dell’aspirapolvere Folletto, che negli anni successivi è entrato in milioni di case, e dal 1938, anche in quelle degli italiani.

Potenza di aspirazione

Ma dicevamo, a cosa è dovuto il successo dell’aspirapolvere Folletto? Innanzitutto, la caratteristica più nota di questi apparecchio, è la loro potenza di aspirazione. Provate a chiedere a chiunque possegga questo elettrodomestico, tutti vi risponderanno, che non lo cambierebbero con nessun altro aspirapolvere al mondo, per via della sua potenza aspirante, oltre che per la maneggevolezza, l’ampia gamma di accessori e chi più ne ha più ne metta. Partiamo con il design, che ovviamente si è evoluto nel corso del tempo, a partire proprio da quel primo aspirapolvere, che la segretaria vedeva come un piccolo folletto. Oggi, l’aspirapolvere è dotata di un design estremamente ergonomico, per offrire la massima maneggevolezza. Il nuovo modello, è estremamente facile da usare, favorisce una posizione di lavoro più comoda e non affatica la colonna vertebrale. L’interruttore di accensione, è stato posizionato sul manico, in prossimità delle dita, proprio dove tutti vorrebbero che fosse. Il Folletto poi, non si è mai staccato dal suo inseparabile sacchetto, che però, anch’esso ha subito una notevole evoluzione negli anni.

Un salto nel passato

aspirapolvere follettoNonostante l’aspirapolvere Folletto sia un elettrodomestico ampiamente evoluto, utilizza ancora una tecnologia, che molti associano al passato, ossia quella che consente di catturare la polvere nel sacchetto. Oggi, il nuovo Folletto, presenta la possibilità di staccare questo accessori, in modo semplice ed innovativo. Grazie al nuovo sistema di aggancio e sgancio, sostituire il sacchetto della polvere, non è stato mai così facile e veloce. Inoltre, questo sacchetto, è in grado di catturare il 99,9% della polvere aspirata, il che lo rende l’ideale per i soggetti allergici e per chi desidera migliorare la qualità dell’aria di casa. Tra le tante novità presenti sul nuovo modello, ricordiamo anche l’indicatore di riempimento del sacchetto a LED, che cattura lo sguardo, in modo da sapere in qualsiasi momento il livello di riempimento del sacchetto e decidere quando sostituirlo. Insomma, il Folletto, con il passare degli anni si è estremamente evoluto, ma non ha mai smesso di essere potente, affidabile e facile da utilizzare.