Aspirapolvere Roomba

Chi è iRobot

iRobot è l’azienda americana fondata nel 1990, quindi piuttosto di recente e che realizza anche l’aspirapolvere Roomba. Oltre a questi elettrodomestici per la casa, l’azienda realizza anche robot militari, sempre per compiti di pulizia. Tuttavia, il grande successo dell’azienda, è dovuto proprio all’Roomba aspirapolvere, che ha venduto in pochi anni, più di un milione di pezzi. Questo apparecchio è stato realizzato nel 2002 e gli ultimi dati di vendita, risalenti tuttavia al 2011, risulta che il Roomba avesse già venduto 6 milioni di esemplari in tutto il mondo! La forma del robot è tondeggiante, con un diametro di circa 34 cm per un’altezza di circa 9. Il robot è in grado di calcolare il suo itinerario, grazie ad avanzati algoritmi, che tracciano un percorso grazie ai segnali provenienti dai suoi numerosi sensori. L’ultima serie di Roomba è la 900, la quale utilizza un modello di pulizia ad elevata efficacia e una serie di sensori completa, per adattare e mappare tutti i movimenti da fare nella casa, assicurando una completa copertura di tutta la superficie.

Visualizzazione dell’ambiente

Rispetto agli altri robot presenti sul mercato, l’Roomba aspirapolvere  è in grado, grazie alla tecnologia visual Sensor Localisation and Mapping (vSLAM), di crearsi istantaneamente, dei punti di riferimento nella stanza, in modo da mappare completamente l’ambiente da pulire. Grazie a questa rivoluzionaria tecnologia, i robot Roomba, sanno sempre dove si trovano, quali zone sono già state pulite e quali, invece, devo ancora essere pulite. Tra le sue caratteristiche più interessanti, ricordiamo la funzione di Ricarica e Riprendi. Grazie ad essa, il robot procede alla pulizia dell’ambiente, fino ad un massimo di due ore. Prima che si scarichi la batteria però, il robot torna automaticamente alla stazione di ricarica, per riprendere “le forze”. Terminata la ricarica, l’aspirapolvere Roomba riprende il lavoro da dove era stato interrotto. Altra funzione molto interessante, è quella denominata Carpet Boost. Grazie ad essa, il Roomba riconosce tappeti e moquette, dove si annidano grosse quantità di polvere, aumentando drasticamente e in maniera del tutto automatica, la sua potenza, per un lavoro più efficace.

Un robot connesso ad internet

roomba aspirapolvereL’Roomba aspirapolvere può essere connesso al tuo telefonino tramite un’app molto facile ed intuitiva. Entrando nella app, quindi da qualsiasi luogo del mondo e toccando la scritta Clean, il robot si mette in funzione, per pulire tutta casa, anche se non siete fisicamente vicino a lui. Tramite questa app completa, inoltre, è possibile accedere a supporto tecnico, consigli e suggerimenti, in qualsiasi momento. Infine, sempre grazie a questa applicazione, è possibile programmare le pulizie di casa giornalmente o settimanalmente. Si può scegliere, inoltre, di fare uno o due passaggi (per una pulizia più approfondita), attivare la funzione Carpet Boost o Edge Clean, che consente al robot di pulire meglio negli angoli e nei bordi. Per concludere, sempre grazie a questa app, è possibile monitorare il percorso del robot dentro casa e suggerirgli di pulire nuovamente una determinata zona o una stanza dove il robot Roomba non è ancora entrato in funzione.