Miglior bidone aspiratutto 2018

Che cos’è un bidone aspiratutto

Il bidone aspiratutto, conosciuto anche con il nome di aspirapolvere industriale, altro non è che un elettrodomestico usato quando l’utilizzo di un normale aspirapolvere domestico non è sufficiente. Grazie a questo apparecchio, oltre alla rimozione di polvere e sporco grossolano, è possibile rimuovere da terra anche i liquidi. Questo aspirapolvere può essere utilizzato sì nelle industrie, ma anche in ambienti domestici quali cantine e garage, oppure per la pulizia approfondita della tua autovettura. Alcuni, lo utilizzano anche per la rimozione della cenere che si accumula durante l’inverno nei camini. Rispetto ad un normale aspirapolvere, il modello industriale è dotato di una potenza maggiore ed è particolarmente utile laddove le operazioni di pulizia non sono sempre facili; ad esempio, con il bidone aspiratutto è possibile rimuovere pezzi di gesso, schegge di legno, ferro, residui di lavorazione, trucioli e calcinacci, il tutto senza danneggiare l’apparecchio. Non a caso, l’aspirapolvere industriale, viene utilizzato in ambito professionale e in effetti, ad oggi sono moltissime le aziende che ricorre al suo utilizzo alla fine di una lunga giornata di lavoro.

PRODOTTO Volume Wattaggio VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
17,0 l 1000 W VEDI PREZZI
30,0 l 1300 W VEDI PREZZI
20,0 l 1000 W VEDI PREZZI
15,0 l 1250 W VEDI PREZZI
18,0 l 800 W VEDI PREZZI
28,0 l 1000 W VEDI PREZZI
25,0 l 1100 W VEDI PREZZI
20,0 l 1600 W VEDI PREZZI
12,0 l 1250 W VEDI PREZZI
20,0 l 1200 W VEDI PREZZI

Com’è fatto un bidone aspiratutto

L’aspirapolvere industriale è un elettrodomestico di medie dimensioni, di forma solitamente cilindrica, le cui dimensioni sono direttamente connesse alla capacità del suo vano di raccolta. Gli elementi che caratterizzano questo elettrodomestico sono il tubo aspirante, il vano di raccolta e il potente motore. Quest’ultimo, proprio grazie alla sua elevata potenza, è in grado di creare quasi un vuoto all’interno del vano di raccolta, in cui si accumula tutta la sporcizia che viene aspirata tramite il vano di raccolta. Il tubo, somiglia in tutto e per tutto a quelli in dotazione ai tradizionali aspirapolvere a traino che qualcuno ancora utilizza nelle sue abitazioni. Il funzionamento di un aspirapolvere industriale è molto semplice: lo sporco viene risucchiato attraverso il tubo, finendo dopo il passaggio tra alcuni filtri, all’interno del vano di raccolta. I filtri, svolgono un ruolo molto importante. Questi, infatti, devono essere in grado di trattenere le particelle più piccole di sporcizia, evitando che attraverso l’espulsione dell’aria, vengono rimesse in circolo nell’ambiente, o peggio ancora, vengano respirate dall’operatore. A questo proposito, si ricorda che i filtri migliori in circolazione, sono i filtri Hepa, che in inglese sta per High Efficiency Particulate Air. Solitamente, questi vanno cambiati o puliti regolarmente, per garantire un funzionamento efficace dell’apparecchio. Tutti questi bidoni, generalmente sono dotati di vari accessori per facilitare le pulizie, come spazzole, prolunghe e tubi di vario tipo, oltre a delle ruote che consentono di trascinarlo agevolmente, nonostante peso e dimensioni.

Come scegliere un aspirapolvere industriale di buona qualità

bidone aspiratutto

Il bidone aspiratutto, è l’ideale per pulire in poco tempo e con meno sforzo, grandi superfici, su cui si può accumulare parecchia sporcizia. Questo perché si tratta di un elettrodomestico in grado di “aspirare” grandi quantità di sporco, anche quello più grossolano, in meno tempo e in modo più efficace rispetto a qualsiasi altro aspirapolvere per uso domestico. Questa sua capacità, la dobbiamo principalmente alla potenza del suo motore, abbinata alla potenza aspirante della macchina e alla sua capacità. Fondamentalmente però, per scegliere il modello migliore, dobbiamo capire quali sono le nostre esigenze. Oltre alla marca, infatti, sono importanti anche le proprie possibilità in termini di spesa, volontà di acquistare un prodotto dal rapporto qualità/efficacia elevato e necessità soggettive. Quanto dovrebbe essere potente il tuo aspirapolvere industriale? Fermarsi al solo indicatore della potenza (espressa in Watt) non è sufficiente. Ci sono altri parametri che è necessario inquadrare per capire se il prodotto preferito è più o meno adatto alle proprie esigenze. Quali sono questi parametri? Ti basta passare al prossimo paragrafo!

Caratteristiche del bidone aspiratutto

I vari aspirapolvere industriale che si vendono in commercio, si differenziano principalmente per 3 caratteristiche:

  • Potenza – espressa in Watt
  • Depressione – espressa in Millibar
  • Portata – espressa in litri al secondo

Partiamo dalla potenza. Si tratta dell’energia elettrica richiesta dal motore per poter funzionare. La depressione, invece, si riferisce alla potenza aspirante del bidone, mentre la portata, al volume di aria che l’aspirapolvere può gestire in un determinato intervallo di tempo. Per considerare le prestazioni di un buon bidone aspiratutto, non è tanto la potenza da prendere in considerazione, quanto la depressione e la portata. Solo controllando i valori associati a questi due parametri potremo capire se l’aspirapolvere industriale che ci troviamo davanti sia o meno performante. Generalmente, questi due valori sono inversi in maniera proporzionale, il che significa che all’aumento della portata, diminuisce la depressione. A seconda delle proprie esigenze poi, al momento dell’acquisto è utile prendere in considerazione anche parametri “accessori”, come l’indice di rumorosità, che viene indicato in decibel, la lunghezza del cavo di alimentazione, il peso e il diametro standard degli accessori che è possibile collegare al bidone. Altro interessante parametro, in ambito industriale, è quello che indica l’isolamento elettrico e quindi la presenza della messa a terra, tramite l’indicazione della classe “I”, mentre se l’aspirapolvere è di classe “II”, significa che non è presente la messa a terra, ma è stato progettato un doppio isolamento, che non richiede lo scarico a terra della corrente.

I prezzi

aspirapolvere industrialeIn termini di costi, tutto dipende dalla natura dell’apparecchio. Se ci troviamo di fronte ad un bidone aspiratutto ad uso domestico, il prezzo sarà notevolmente inferiore a quello per uso industriale, ma inferiori saranno anche le sue prestazioni e le tre caratteristiche principali di cui sopra. Un aspirapolvere industriale, di dimensioni piuttosto compatte, ed una portata di 15 litri circa, ha un costo relativamente basso, attorno ai 30-40 euro. Salendo con la capacità, saliamo anche con il prezzo, fino a 60 euro. Per acquistare un bidone davvero performante però, sarà necessario spendere almeno il doppio. Se abbiamo un’industria di grande dimensioni, da pulire ogni sera dopo il lavoro, sarà necessario acquistare un prodotto professionale, il cui costo può superare abbondantemente i 100 euro, tutto dipende, come al solito, dalle proprie esigenze. In termini di marca poi, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Il nostro consiglio, è quello di considerare prodotti di marchi conosciuti, che garantiscono prodotti di qualità, garanzie a prestazioni.