Miglior ferro da stiro verticale 2019

Considerando che tutti i ferri da stiro fanno più o meno lo stesso lavoro, è sorprendente la varietà di modelli che troviamo in commercio. Dalle opzioni più economiche e senza fronzoli, a quelle più costose e in grado di occuparti anche di capi d’abbigliamento appesi e tende. A questo punto, per un cliente meno esperto, è facile perdersi tra così tanta varietà e chiedersi, qual è il ferro da stiro verticale più adatto alle mie esigenze? Scopriamo in questa guida!

Quanto devi spendere

Al giorno d’oggi, puoi comprare un ferro da stiro a vapore verticale con pochi euro. Se acquisti un apparecchio senza caldaia, un po’ tutti sono buoni e i prezzi partono dai 10 euro a salire. Un buon stiratore verticale, può partire da 50 euro a salire. Ovviamente, quando si naviga tra queste fasce di prezzo economiche, bisogna fare molta attenzione sulla tipologia di apparecchio che si acquista. Un ferro da stiro verticale più potente che produce più vapore vi farà risparmiare tempo e denaro (generalmente hanno una classe di efficienza energetica migliore), ma hanno un costo maggiore. Uno stiro a vapore verticale top di gamma, può arrivare a costare anche 300 euro. Puoi scoprire se un generatore di vapore è adatto alle tue esigenze, leggendo la nostra guida all’acquisto per i generatori di vapore verticali.

Le funzioni migliori di un ferro da stiro verticale

I ferri da stiro hanno generalmente tutti le stesse caratteristiche, chi più e chi meno. La grande differenza, la può fare la presenza o meno della caldaia. Tutti gli altri, hanno più o meno queste caratteristiche:

  • Filtro anticalcare: la quantità di vapore prodotta dal ferro può essere gravemente ostacolata dall’accumulo di calcare nel corso del tempo. La maggior parte dei ferri da stiro verticali, sono forniti di un filtro anticalcare integrato, ma alcuni non ce l’hanno, e i nostri test hanno dimostrato che questi ultimi sono soggetti rapidamente a problemi. Vale quindi la pena controllare se un ferro da stiro in verticale ha un filtro anticalcare prima di acquistarlo
  • ferro da stiro verticaleManico comodo: alcuni manici possono far provare un po’ di disagio dopo aver stirato per un po’ di tempo. I manici migliori sono morbidi e lisci da impugnare e non troppo larghi, in modo da poterli impugnare più comodamente. Controlla che il manico sia comodo, generalmente, le persone preferiscono quelli in sughero, che offrono una presa migliore anche con le mani sudate
  • Piastra sottile e affusolata: cerca una piastra sottile che si assottiglia alla punta, in quanto sono facili da far scorrere sotto i bottoni e tra le pieghe strette. Le piastre ingombranti tendono a intrappolarsi tra bottoni e cerniere
  • Serbatoio facile da riempire: indipendentemente dallo stiro verticale che decidi di acquistare, con o senza caldaia, cercane uno che abbia un serbatoio facile da riempire. Il foro di riempimento deve essere ampio, con contrassegni chiari ed evidenti dei limiti da non superare quando lo riempi
  • Spegnimento automatico: il ferro da stiro che non viene utilizzato per un po’ di tempo e che dispone di questa funzione, si spegne dopo un certo periodo di tempo automaticamente. Questa è una funzione di sicurezza particolarmente utile, perché se esci di casa e ti preoccupi di aver lasciato il ferro acceso, con questa funzione non dovrai più preoccupartene!

Come scegliere il ferro verticale

Molti di noi evitano di stirare ogni volta che possono. Ma se vuoi avere un aspetto brillante e professionale, per stirare il tuo bucato di casa – soprattutto le camicie – devi possedere un buon ferro da stiro e prendertene cura correttamente.

Esistono principalmente due tipologie di ferri da stiro, quelli a secco e quelli a vapore, che utilizzano l’acqua e hanno un serbatoio che va riempito e svuotato ogni volta che lo usiamo. Questi ultimi, sono anche i più popolari disponibili in commercio. La piastra di un ferro da stiro a vapore ha fori di sfiato che rilasciano il vapore sulla superficie del tessuto. Il vapore aiuta a rimuovere le pieghe e facilita la stiratura per la maggior parte dei tessuti. Questi ferri hanno spesso caratteristiche aggiuntive e, in genere, sono più costosi di quelli a secco.

Qual è il ferro più adatto alle tue esigenze, dipende da quanto spesso prevedi di usarlo e cosa speri di ottenere. Ma, con qualsiasi acquisto deciderai di fare, ci sono cinque cose importanti da prendere in considerazione prima di acquistare un ferro.

  1. Calore: i ferri da stiro economici hanno impostazioni di calore limitate o praticamente assenti. I modelli più costosi, che comprendono anche la spazzola a vapore per abiti, hanno impostazioni di calore che ci permettono di decidere quanto debba essere caldo il ferro. Si tratta di apparecchi più versatili, perché possono essere utilizzati su una gran varietà di tessuti. Il ferro ideale dovrebbe avere impostazioni regolabili per tessuti delicati in cotone o la possibilità di impostare una temperatura specifica. Un’altra caratteristica importante è lo spegnimento automatico, che spegne il ferro se rimane orizzontale o in verticale per un certo periodo di tempo. Questa funzione di sicurezza può impedire il surriscaldamento se ci si dimentica di spegnere il ferro, il che potrebbe causare anche incendi.
  2. Produzione del vapore: il vapore è una delle soluzioni migliori contro le pieghe degli abiti e ci sono molte cose da ricercare in un ferro da stiro a vapore. Cerca un ferro stiro verticale che offre livelli regolabili di vapore e produce un deflusso concentrato dello sbuffo con raffica di vapore, per aiutarti a stirare anche le pieghe più difficili. Il ferro deve avere anche un indicatore chiaro sul serbatoio dell’acqua per facilitare il riempimento e un ugello per la spruzzatura che serve a pre-inumidire i tessuti. Ci dovrebbe anche essere la possibilità di non utilizzare affatto il vapore. È ideale anche la funzione autopulente, perché utilizza una raffica di vapore per pulire i fori nella piastra del ferro che sono ostruiti e farà in modo che quelle gocce di acqua scolorite non appaiano sulla maglietta bianca.
  3. Tipo di superficie della piastra: esistono principalmente due tipologie di piastre per ferri da stiro verticali: le piastre antiaderenti e quelle in acciaio inossidabile. Le piastre antiaderenti sono spesso rivestite con uno strato antiaderente come quello delle pentole e sono le più facili da pulire. L’acciaio inossidabile trasferisce meglio il calore, ma potrebbe essere necessario aprirlo per rimuovere tutto lo sporco e il calcare accumulato. La scelta dipende da te, dal tuo budget e dalla tua attenzione alla cura del ferro. Quando entrambe le piastre sono pulite, funzionano altrettanto bene durante la stiratura.
  4. Cavo di alimentazione: ci sono i ferri con cavo e senza cavo. Questi ultimi funzionano riscaldando il ferro su una base riscaldata (che è collegata a una fonte elettrica). Questi ferri mantengono il livello di calore per circa cinque minuti, poi dovranno essere riportati sulla base riscaldata per un nuovo riscaldamento della piastra. Un ferro senza fili è il più facile da usare, grazie alla libertà di movimento che offrono. I ferri con cavo elettrico, sono solitamente meno costosi. Per una maggiore convenienza, cerca un ferro con cavo extra lungo. È anche utile avere un cavo retrattile o girevole, che riduce lo stress sui fili interni e consente ai mancini e ai destrimani di usarlo comodamente – senza scuse!
  5. Peso: a seconda di dove e come preferisci utilizzare il tuo ferro da stiro, solo in verticale o anche in orizzontale, puoi scegliere ferri più o meno pesanti. Quelli più leggeri pesano anche meno di un chilo e sono ideali per lo stiro verticale. Ma se vuoi utilizzarlo anche per lo stiro orizzontale, ti consiglio qualcosa di più pesante e solido, per stirare meglio anche i capi più difficili.

Ferro da stiro verticale opinioni

Prima di lasciarti andare, vorrei chiarire alcune questioni, che ti aiuteranno a capire meglio che tipo di ferro da stiro devi acquistare:

Che tipo di tessuti stiri più spesso? Se stiri molti tessuti le cui pieghe sono difficili da stirare, come ad esempio jeans o cotone, assicurati che il ferro abbia caratteristiche come le raffiche di vapore e la nebulizzazione.

spazzola a vapore per abitiQuanto peso puoi sostenere? La maggior parte dei ferri pesa tra i 2 e i 4 kg. Se hai qualche problema ed il peso del ferro è un fattore rilevante per te, devi acquistare il ferro più leggero possibile per svolgere il tuo lavoro in verticale. Potresti prendere in considerazione anche l’acquisto di un ferro da stiro verticale da viaggio, che è compatto o una spazzola a vapore per abiti; per quest’ultima, si sono anche altri elementi che dovresti prendere, ma non ce ne occuperemo in questa sede, per una questione di spazio. Il peso è importante anche se hai intenzione di portare con te il ferro durante i viaggi, per non appesantire ulteriormente il tuo bagaglio e sforare i limiti d’imbarco.

Riesci a vedere i controlli facilmente? I ferri hanno diversi tipi di controlli, inclusi quadranti, pulsanti e schermi digitali. Assicurati di poterli leggere facilmente. Lo stesso vale per il segnalatore che indica che il serbatoio dell’acqua è pieno.

Hai bisogno di funzionalità aggiuntive? Caratteristiche come getto di vapore, nebulizzazione, vapore verticale e spegnimento automatico sono piuttosto standard di questi tempi. Tuttavia, alcuni ferri hanno caratteristiche extra che possono tornare molto utili. Un sistema autopulente, ad esempio, elimina i depositi di minerali dai fori di emissione del vapore durante la stiratura, sebbene molti avvertono che questi sistemi non funzionano sempre con acqua particolarmente dura o per uso prolungato. I cavi retrattili tirano il cavo in automatico, mentre i ferri senza fili lo eliminano completamente in modo da avere una maggiore libertà di movimento durante la stiratura. Una caratteristica interessante per coloro che tendono a bruciare i vestiti dimenticandosi di mettere il ferro in posizione verticale è quella che permette al ferro di spegnersi automaticamente, se viene dimenticato sui tessuti.

Qual è il miglior ferro da stiro a vapore verticale?

Ci sono diverse caratteristiche che fanno di un normale ferro da stiro verticale il migliore della sua categoria, prima di concludere questo nostro articolo, vediamo insieme quali sono:

  • Calore rapido e regolabile: i migliori ferri da stiro verticale possono diventare abbastanza caldi per stirare anche i tuoi tessuti più difficili. Tuttavia, possono anche essere regolati alle temperature più basse, per gestire in modo sicuro la seta più delicata.
  • Prestazioni fluide: la piastra (la base in acciaio del ferro) dovrebbe riscaldarsi rapidamente e in modo uniforme e scivolare dolcemente sul tessuto. Noi consigliamo i ferri con piastre in acciaio inossidabile o in ceramica; i ferri con una finitura “antiaderente” sono in realtà più adatti ad impigliarsi nei tessuti.
  • Vapore potente: i migliori ferri da stiro verticali producono molto vapore, ma possono anche disattivarlo completamente per i tessuti più delicati.
  • Un serbatoio d’acqua ben progettato: il serbatoio dell’acqua dovrebbe essere grande, quindi non sarà necessario riempirlo spesso e perdere tempo per farlo. Idealmente, dovrebbe anche essere trasparente, così puoi vedere quanta acqua resta al suo interno a colpo d’occhio. Un serbatoio rimovibile è un bel vantaggio, in quanto rende molto più facile il riempimento e lo svuotamento del ferro.
  • Caratteristiche di sicurezza: queste includono indicatori luminosi per indicare quando il ferro è a temperatura e lo spegnimento automatico. La certificazione UL o ETL indica che il ferro ha superato i test di sicurezza più rigorosi e indipendenti.
  • Caratteristiche di convenienza: ad esempio, il getto di vapore e la nebulizzazione possono aiutare a rimuovere anche le pieghe più ostinate o creare pieghe permanenti nei pantaloni o nelle maniche. La stiratura a vapore verticale consente di utilizzare il ferro per le pieghe dagli oggetti appesi, dai vestiti alle tende. Le caratteristiche anti-gocciolamento e anti-calcificazione consentono di utilizzare il ferro con acqua di rubinetto.
  • Durata: il feedback degli utenti indica che anche i migliori ferri da stiro possono avere problemi di durata. Per una maggiore tranquillità, cerca una garanzia lunga (almeno due anni) e un produttore con un solido background.