Migliore Scopa per Esterni 2019

Passare del tempo all’aperto, per lavoro o per hobby, è sempre un piacere. Se sei una persona che lavora fuori casa, o che ha un giardino, sai benissimo come ad un certo punto è necessario pulire. Si, pulire! Diciamo questa parola senza vergogna. La scopa per esterni quindi diventa un oggetto indispensabile. Non l’hai mai usata?

Forse hai un giardino, o forse hai un negozio e per accogliere meglio i clienti di tanto in tanto spazzi il marciapiede. Magari si tratta solo di tenere in ordine il garage, il terrazzo, o la cantina. Oppure lavori al mercato. Hai mai notato come se usi una scopa normale raccogliere foglie, polvere, ecc. diventa più faticoso? Se la risposta è si, allora ti conviene dotarti di una scopa per esterni. Se la risposta è no, il consiglio resta quello di provare una scopa da esterno.

Cosa è la Scopa per Esterni

La scopa da esterno, o scopa da giardino, è semplicemente una scopa. Ma a differenza della scopa che usi per gli interni, questa ha caratteristiche ben precise:

  • il manico più lungo
  • le setole più lunghe, e realizzate in materiali particolari – sintetici e non – che ti descriviamo qui sotto
  • il peso, che di solito è leggermente superiore a quello della scopa domestica

Gli usi della scopa per esterni sono i più vari. Le scope da giardino non si usano solo per raccogliere foglie, ma anche per:

  • scopa per esternispazzare e pulire superfici in cemento
  • spazzare superfici bagnate
  • rimuovere detriti dei lavori in muratura
  • rimuovere rifiuti organici
  • pulire canali di scolo
  • pulire l’asfalto
  • pulire mattonelle in terracotta, superfici in cotto, o la ghiaia
  • pulire mura, soffitti, o superfici difficili da raggiungere, quali tubature ecc

Come vedi, le scope da giardino in realtà sono un oggetto molto versatile, adatto sia ai professionisti dei lavori manuali, che ai semplici appassionati.

Ma passiamo a vedere quali materiali si usano per realizzare una scopa da esterno.

I Materiali della Scopa per Esterni

I materiali impiegati nella fabbricazione delle scope giardino – che dovremmo chiamare scopa per esterni per essere più precisi, sono i seguenti:

  1. Il Manico della Scopa da Esterno – di solito il manico delle scope da giardino è realizzato in materiali leggeri ma resistenti. Questo perché è più lungo del manico di una scopa normale, e quindi un materiale leggero serve a rendere le scope per esterni maneggevoli. Il manico può essere realizzato in acciaio, in alluminio, in polipropilene, in plastica o anche in legno
  2. I Denti o le Setole delle Scope per Esterni – i denti devono essere realizzati in materiali sufficientemente forti da consentire di raccogliere non solo foglie, ma anche detriti, sassolini, ecc. Quindi i materiali impiegati per fabbricare i denti delle scope da giardino possono essere: la saggina, setole in materiali plastici elastici, ma anche il nylon, la plastica o il metallo.
  3. Importantissima è anche la forma della testa della scopa da giardino. Alcune scope da giardino hanno la testa ampia, che è ottima per pulire aree piuttosto grandi. Altre scope da esterno hanno la testa costituita da una semplice spazzola a setole strette, che è eccellente per la pulizia delle superfici bagnate o umide.

Come Scegliere la Scopa per Esterni

Nella scelta della scopa da esterno migliore per le tue esigenze, devi valutare non solo i materiali, ma anche il modo in cui userai la scopa da esterno. Qui sotto ti forniamo alcune idee, ma siamo certi che su saprai immaginare altri usi possibili della scopa da giardino:

  • Se devi pulire angoli difficili da raggiungere, scegli una scopa per esterni con scovolo
  • Se devi pulire superfici o oggetti posti in alto, scegli una scopa da esterni con asta allungabile o con manico telescopico
  • Se devi pulire gradini, canali di scolo, o vialetti, puoi dotarti di una scopa da giardino con setole realizzate in materiale elastico
  • Se devi pulire giardini, raccogliere foglie ecc. la scopa per esterno migliore è quella dotata di una testa molto ampia, e di denti ricurvi
  • Le scope per esterno con testa a spazzola sono perfette per le superfici umide
  • Le scope da esterni con testa a punta sono le migliori per pulire superfici asciutte ed in materiali duri
  • La saggina, la fibra di palma o altri materiali naturali sono ideali per lavorare su asfalto e cemento

Quando la Scopa per Esterni è Più Utile

Chi non ha un giardino potrebbe pensare di non aver bisogno di una scopa da esterno.

Salvo poi ritrovarsi a dover pulire il proprio garage o anche la cantina, ed a rimpiangere di non essersi dotato di una scopa per esterni in precedenza. Si tratta solo di un esempio, ma è utile per far capire che la scopa per esterni può essere utile a tante persone ed in tante situazioni diverse. Eccone alcune:

  • scopa da giardinoquando devi pulire il garage o la cantina
  • quando devi spazzare il giardino
  • quando vuoi che il tuo terrazzo o il vialetto di ingresso di casa, sia veramente perfetto
  • quando devi pulire superfici bagnate
  • quando vuoi che il marciapiede davanti al tuo negozio sia tirato a lucido, per accogliere meglio i clienti
  • quando hai completato un lavoro di idraulica, muratura o altro, e vuoi garantire una pulizia perfetta al tuo cliente
  • quando devi pulire, o anche riordinare, una superficie realizzata in ghiaia, pietra, ecc. in giardino

Questi sono solo alcuni dei casi in cui la scopa per esterno serve. Usare una scopa ordinaria, infatti, avrebbe tanti svantaggi:

  • se usata su superficie esterne, la classica scopa domestica si rovina in pochissimo tempo
  • la scopa domestica non dà gli stessi risultati della scopa da giardino, in termini di pulizia
  • la scopa domestica si rivela poco pratica se usata all’esterno

Infine, hai mai pensato di dotarti di più scope per esterno? Visto che esiste una scopa da giardino per ogni uso, potresti sceglierne una per il giardino, una per il garage o altri locali simili, una per il terrazzo. Sarebbe un modo per garantire la pulizia perfetta di ogni ambiente.